Espiazione e sentimento

Celeste Costantino redige la propria proposta di legge  (#1oradamore) per l’Educazione Sentimentale made in SEL.
Poteva chiamarla l’educazione alla sana mascolinità, in piena coerenza con il diktat della Commissione Europea per i Diritti delle Donne e la Gender Equality, ma evidentemnte ha preferito ispirarsi alla musa del romanticismo inglese, Jane Austin.

Così parte dalla Convenzione di Istanbul, uno degli atti ideologicamente più criminali del dopoguerra, e da qui deriva alcune linee guida di recupero dei nostri ragazzi, per inserire l’educazione del maschio (perché non compia violenza sulla femmina, cos’altro se no?) nelle scuole, studi di genere (cioè didattica della misandria, chiedere agli statunitensi please) nei percorsi universitari, e la messa al bando dagli istituti scolastici di libri che non siano conformi alla ideologia gender e al revisionismo storico del femminismo.
Vi ricorda ricorda qualcosa l’allegoria dei libri bruciati…? A breve gli specchi.
Il tutto per al modico costo di 2 miliardi da togliere ai lavoratori per darli alle missionarie di Quota Rosa.

Secondo l’autrice, l’attuale momento storico è l’ideale per armonizzare i ruoli “di genere” perchè gli uomini mai come oggi stanno facendo i conti con la precarietà, precarietà a cui le donne invece sono abituate. Non so bene a cosa si riferisca ma se si riferisce a quella lavorativa, beh le donne la precarietà l’hanno scoperta solo grazie al femminismo che da casalinghe le ha trasformate in disoccupate e adesso sta cercando maniacalmente di metterci una pezza facendo il Robin Hood dei poveri, dando alle povere quello che ruba agli straccioni. O forse si riferiva ai padri separati, chi lo sa?

E’ un messaggio di pace, cari uomini, la vostra è la passione di Cristo, d’altronde siamo in Quaresima. Lacrime e sangue non inutilmente spese, oltre l’espiazione c’è la terra promessa.

Qualche giorno fa la stampa rosa ha celebrato il ventennale del genocidio del Ruanda con il raggiungimento di un traguardo straordinario: un Parlamento Africano con oltre il 50% dei rappresentanti del “gentil” sesso. Un risultato eclatante che celebra la “rivincita delle donne” in un Paese in cui a valle delle pulizie etniche la popolazione maschile non supera il 30% del totale. Lì l’espiazione ha un odore un po’ più acre.

A voi Italiani dice meglio, con “un’ora d’amore“, non solo espiazione, ma anche sentimento.

A Jane Austin la banconota da 5 sterline.
Alla Costantino 2 miliardi di banconote di carta straccia.

Articolo pubblicato su Uominibeta 
Annunci