Cambiamento climatico: l’accordo degli stolti

Storica ratifica dell’agenda per il contenimento del cambiamento climatico. John Kerry (anima candida del colpo di stato Ucraino) maestro di cerimonie che abbraccia la sua nipotina, in un gesto che è metafora della responsabilità intergenerazionale. Testimonial d’onore Leonardo Di Caprio, e M. Bloolmerg come Inviato Speciale per il Cambiamento Climatico. Un palcoscenico di prim’ordine per un […]

Continua a leggere

Zika, la sorella gemella di Ebola

L’anno scorso è stata emergenza Ebola in Liberia e Sierra Leone. Emergenza inventata dai media americani (in primis il Wahinghton Post), attraverso i dati WHO taroccati dal CDC (l’istituto superiore della salute US). Emergenza che ha poi fruttato, casualmente, contratti miliardari alla General Electric statunitense nonché il ruolo di salvatore dell’umanità degli USA, patria dei vaccini […]

Continua a leggere

Una guerra di menzogne

Li chiamavamo terroristi, poi esercito di terroristi. Prima erano pochi tagliatori di teste, l’emersione della bestialità covata nella culla dell’islamismo radicale; poi sono divenuti sempre di più, decine se non centinaia di migliaia. Un po’ troppo numerosi per rientrare nel rango della categoria del semplice terrore. Sono divenuti così “esercito del terrore”, un linguaggio che ricorda […]

Continua a leggere

La mort de la #libertè

Ho fatto tarda notte, per assistere alla conta dei morti. Come molti morbosamente attratto dalla voglia di assistere al “terrorismo in azione”. I giornalisti ridicolmente in competizione nella gara del numero più alto; perché i morti non sono mai abbastanza, perché l’audience schizza con la morte in diretta. Io dietro loro. C’è un fascino speciale nell’assistere […]

Continua a leggere

#Soros, l’uomo buono

Devo ammetterlo, ho un senso di sincera repulsione per quest’ “uomo”. Non bastasse il fatto di essersi arricchito scommettendo contro la Banca d’Inghilterra miliardi di Sterline che non possedeva e non bastasse il sostegno dato al peggiore femminismo odierno (FEMEN in testa), trovo veramente paradossale la sua presunzione di poter recitare un ruolo nel disegno di un […]

Continua a leggere

I “musi gialli” ci spiano

Pare, si dice (Associated Press), che Obama dovesse pernottare presso l’Hotel Waldorf-Astoria in previsione della partecipazione all’assemblea Generale delle Nazioni Unite, ma ha cambiato destinazione in favore del New York Palace Hotel. Fonti attendibili affermano che la ragione del cambio programma sia dovuta al fatto che l’Hotel Waldorf-Astoria sia di proprietà della compagnia assicurativa Cinese Anbang, e che […]

Continua a leggere

Le guerre non dichiarate

Qualche mese fa la NATO con gli USA in testa (e l’Europa al guinzaglio) aprivano il fronte orientale. Alcuni anno impiegato molto tempo prima di capire che in Ucraina era avvenuto un colpo di Stato anti Russo; molti non l’hanno ancora capito, o fanno finta di non capire per convenienza. Dopo mesi di ricatti finanziari […]

Continua a leggere

Autodeterminazione della donna e gogna pubblica

Autodeterminazione. Una parola che ha avuto i suoi momenti di gloria in tempi di “aborto”. Autoderminazione femminile, ovviamente. Quella maschile è data per scontata, più che scontata direi … “in svendita”. Ma non parleremo di aborto, né di riproduttività. Ma di sesso sì, perché, apparentemente, l’autodeterminazione femminile sessuale sembra proprio non poter prescindere dalla sottodeterminazione […]

Continua a leggere

Caro anticapitalista, Marx aveva torto

Ebbene sì, caro comunista, anticapitalista, tu hai tutta la mia simpatia, una simpatia sincera. Perché anche io sono stato “comunista”. Ma anche tu, se vuoi fare del tuo anticapitalissmo una leva dialettica attuale ed efficace, devi rendere il Marx che è in te “attuale” e, soprattutto, farti una ragione di un fatto: anche Marx aveva torto. Nulla da […]

Continua a leggere