Il miliardario filantropo

Invariabilmente, che si tratti di Rockfeller, Soros o Bill Gates, il miliardario del nuovo secolo si vota al filantropismo. Una filantropia che inevitabilmente si trasforma in sfera d’influenza su organizzazioni nazionali o sovranazionali.

Per vedere nel buio accendiamo la luce nella speranza di cogliere ciò che ci contorna; eppure se la luce ce la proiettano negli occhi rimaniamo accecati. E’ una metafora, ma rappresenta il senso della propaganda filantropica; abbagliare la ragione in modo da non distinguere più il vero dal falso.

Ma la demistificazione è semplice:

il filantropo ama il genere umano come il pedofilo ama i bambini.

Un caro saluto.