Vincenzina Ingrassia libera!

La vogliono carcerare, la vogliono carcerare!

Vincenzina, per gli amici Zina, dopo anni di soprusi ha finalmente raggiunto la libertà dalla schiavitù patriarcale inflittagli dall’oppressore Alfio Longo.

Purtroppo. proprio ora che il sogno di emancipazione stava per compiersi, il sistema giuridico patriarcale, andorcentrico e misogino vuole trattarla come un’omicida.

Osservate la foto del mostroalfio-longo

Guardate quegli occhi. Testosterone e violenza. Violenza testosteronica. Violenza di genere in potenza. Zina ha solo evitato un femminicidio.

Cos’altro poteva fare? Chiamare la polizia, denunciarlo per le continue violenze subite avendo poi l’onere di dimostrare il tutto? Cos’altro le rimaneva se non uccidere l’orco nel sonno e poi simulare una rapina? Cos’altro avrebbe potuto fare per potere rimanere finalmente sola nella casa trasformata dall’orco in una prigione?

Zina, un’altra vittima della violenza di genere.images

Zina, noi siamo con te.

Zina Libera!

HashTag #Zinalibera

Annunci

2 pensieri su “Vincenzina Ingrassia libera!

  1. Ma come , mi meraviglio di te, non lo sai che UOMO MORTO NON STUPRA E NON FA VIOLENZE,tutto questo mi ricorda un film di tanti anni fa, dove Ugo Tognazzi uccise la moglie tra gli applausi di alcuni abitanti , (il film era ambientato in Sardegna, ma non ricordo il titolo) questa signora ha avuto l’applauso delle femministe e ti sembra poco

    Mi piace

I commenti sono chiusi.